La vita e il gioco delle sedie: ciò che conta è non arrendersi mai!

image
Avrei dovuto capirlo già da bambina, quando mi avventurai nel cosiddetto “gioco della sedia”. La musica inizia e tu pensi:

“che bello, c’è da divertirsi!”

Poi ti rendi conto che le sedie non sono abbastanza per tutti, e inizia l’ansia!

“Cavolo, non voglio essere io quello che rimane in piedi…”

Improvvisamente la musica si stoppa e tu sei lì, senza un posto sedere, guardando inebetita gli altri che se la ridono. Benvenuto nel mondo, bambino!
La vita è esattamente così. Da piccolo sei portato a pensare che sia un gioco divertente, poi più cresci e più ti ritrovi a dover cercare la tua dimensione, ad affermare la tua personalità. Insomma chi di noi vuol restare in piedi?
Ma purtroppo accade, e non è detto che trovi l’aiuto sperato. Anzi, ricorda: “se la ridono”.
E in questi casi l’unica soluzione è “non arrendersi mai”! È questo ciò che insegnerò sempre ai miei figli. Non gli dirò di essere il migliore, ma di provare!
Anche quando sembra non esserci una via di uscita, cercala dentro le piccole cose che ami. Ma non abbandonarsi mai!
L’ho imparato sulla mia pelle, in un letto d’ospedale e dietro un banco dell’università, davanti alla morte… poi, un giorno, guardando la mia immagine riflessa su un vetro del supermercato mi sono ricordata di esistere ancora. Alla fine la vita mi ha insegnato che ne vale sempre la pena.
Ho imparato che aver paura è sano se poi la si trasforma in coraggio, l’ho capito tutte quelle volte in cui pensavo di non farcela, per poi scoprire che mi sbagliavo.
Così ho deciso che bisogna essere come quei fiori di montagna, che nascondono una forza a mio parere molto più interessante di qualsiasi ben definito petalo di un fiore di campo. Loro crescono e perdurano anche in ambienti ostili.
Ne sono esempi l’erica, la stella alpina, e il meraviglioso bucaneve!
Lo so, state pensando ai biscotti! In realtà il bucaneve è anche un bellissimo fiore dall’aspetto delicato e sottile, che cresce in paesaggi innevati, uscendo fuori dal suolo e ergendosi fino a bucare la neve (da lì il nome).
image
Infatti è per definizione simbolo di forza, di volontà e coraggio, che a mio parere, come diceva Churchill, sono le qualità più importanti, perché garantiscono tutte le altre.
Nel mio piccolo oggi affronto tutto così, consapevole che qualsiasi cosa accada non devo arrendermi mai!
image
La vita è questa, un giorno credi di non farcela e l’altro ti godi il sole in faccia!
image