Le bellezze del passato: da Marilyn Monroe a Audrey Hepburn, i loro segreti!

Le bellezze di un tempo sono rimaste ancora oggi indelebili nelle nostre menti, cosa che ormai è difficile che avvenga, in parte perché la tv ci inonda di immagini di belle donne tanto da stancarci e in parte perchè molte di loro non esprimono quel qualcosa in più che invece era presente in queste bellezze del passato.
Pensiamo ad esempio a Sofia loren:
image#
image

In lei c’era (anche se si mantiene tutt’ora bene) tutta quella veracità del sud, formosa e dallo sguardo selvaggio, non poteva che diventare un’icona.
O Marilyn Monroe:
image

image
Ancora oggi si parla di lei tanto da dedicarle profumi, e numerose vallette tentano di imitarla. Ma è difficile, perché in lei c’era quel fascino da diva e bambola che non può che essere innato viste le sue origini molto umili, dato che è cresciuta in un orfanotrofio. Inoltre era anche una brava attrice, forse sottovalutata e relegata al ruolo della biondina superficiale, ma io ho sempre apprezzato le sue doti artistiche, di certo non si può paragonare alle attricette da “panettone natalizio” dei nostri tempi.

E dell’eleganza di Audrey HepBurn? Come ci si può dimenticare dei suoi occhi da cerbiatta e del suo modo di camminare? E ci domanderemo sempre, ma il mascara che utilizzava è ancora in commercio? Certo, non è una soluzione ma magari aiuta! E poi ho sempre adorato le perle che indossava con i tubini neri che le calzavano a meraviglia.

wpid-896174_msd2qlqurbevxcsa2foh3krw5hruo3_vestiti-piu-belli-cinema-015_h154632_l.jpgwpid-images-2.jpeg

Una volta chiesi a mio nonno quale fosse la donna più bella tra le attrici dei suoi tempi, e mi rispose Greta Garbo:
image

image
In effetti aveva degli occhi ammalianti! Si dice che utilizzasse un eyeliner fai-da-te, realizzato, pensate, con petrolio e carbone; noi possiamo farne a meno visto che se ne vendono anche di anallergici.
E non possiamo non parlare di Grace kelly e del suo fascino da principessa disney.
image

image

Il suo must era l’ eleganza e la grazia che trasmetteva, nonchè degli zigomi alti e impossibili da ottenere con la migliore chirurgia plastica dei nostri tempi. Al massimo possiamo un pò giocare con il contouring creando delle zone d’ombra, applicando una nuance più scura rispetto al fard, che va invece messo appunto sugli zigomi.
E infine citiamo Brigitte Bardot:
image

image
Seduttrice di uomini, gattina del sesso, dea dell’amore. Oggi più che ottantenne si ricorda in un libro ispirato alla sua vita, i suoi dicono 100 amanti, tra cui donne e quattro mariti. Il suo must era sicuramento la sua sensualità e il senso di libertà e ribellione, che però le hanno causato numerosi scandali. E voi chi preferite tra queste bellissime dive?
Xoxo ragazzarosa.